Bando INAIL 2018: ISI 2017

Calcola subito il prezzo al MQ del tuo tetto!

Inserisci negli appositi spazi le tue preferenze ed elabora il prezzo fai da te!

Bando INAIL 2018: ISI 2017

Le informazioni in breve
Nel 2017, tantissimi dei nostri clienti hanno potuto usufruire del fondo dedicato allo smaltimento dell’amianto. Quest’anno, nel 2018, l’INAIL ha stanziato oltre 249 milioni di euro, che verranno ripartiti tra le regioni italiane, diventando una risorsa per le realtà aziendali che scelgono di investire per la bonifica dell’amianto, in modo da promuovere la salute e la sicurezza sul lavoro.

A chi si rivolge il Bando INAIL 2018 (ISI 2017)
Il Bando INAIL 2018 si rivolge a tutte le imprese, persino a quelle individuali, operanti nei settori industria, artigianato e agricoltura, regolarmente iscritte all’INAIL e alla Camera di Commercio.

Risorse disponibili
Per ogni impresa che usufruirà dell’agevolazione, il bando prevede un’erogazione fino al 65% della spesa effettuata per lo smaltimento dell’amianto, comprensiva dei costi delle pratiche eseguite, fino a un massimo di 130.000 euro per ogni azienda.

Come funziona
Per usufruire delle opportunità offerte dal Bando INAIL 2018, sarà necessario compilare l’apposita domanda online, inviarla e attendere la conferma da parte dell’ufficio competente (indicazioni basate sull’Avviso Pubblico ISI 2017, che si presenta ancor più specifico in base alla regione in cui si risiede e si opera da un punto di vista lavorativo/aziendale).

I dettagli
Bando INAIL 2018: tutto quello che dovreste sapere sul bando ISI 2017
Come vi abbiamo anticipato, con il bando INAIL 2018, denominato ISI 2017, sono stati stanziati esattamente 249.406.358 euro. Il fondo è stato messo a disposizione delle aziende, con l’intento di promuovere gli investimenti riguardo lo smaltimento dell’amianto (eternit) presente ancora in alcune strutture italiane, e di mettere al primo posto la sicurezza e la salute sul posto di lavoro. In questo bando rientrano certamente altri tipi di interventi, come ad esempio il rifacimento della copertura bonificata, ma la rimozione dell’amianto è senz’altro il più rilevante. Si tratta di finanziamenti a fondo perduto, che verranno erogati in conto capitale seguendo l’ordine di arrivo delle domande e fino all’esaurimento delle risorse stanziate. È utile sapere anche che varieranno in base all’Asse di finanziamento. Dettagli più specifici riguardanti il bando INAIL 2018 possono essere ritrovati nell’avviso pubblico ISI 2017.

Chi può fare domanda?
Possono fare domanda tutte le imprese (anche quelle individuali), regolarmente iscritte alla Camera di commercio e appartenenti a ogni settore relativo a industria, artigianato e agricoltura.

Chi sarà ammesso al contribuito?
I soggetti ammessi si concretizzano nelle imprese che hanno la necessità di avviare alcuni nuovi progetti e interventi, rivolti appunto alla bonifica dall’amianto e dai materiali che lo contengono, all’eliminazione o riduzione di specifici fattori di rischio, e all’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale. Tuttavia, al momento della domanda, non ci dovranno ancora essere né contratti né accordi, né tantomeno i lavori dovranno essere stanti iniziati.

Il contributo erogato
Come vi abbiamo anticipato, il bando INAIL 2018 prevede un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese sostenute per la realizzazione di uno dei progetti sopraindicati, fino ad un tetto massimo di 130.000 euro. Per i finanziamenti superiori ai 30.000 euro, si potrà richiedere un anticipo dell’importo totale del contributo concesso.

I 4 passi per accedere alla procedura
1. Compilare la domanda presente online sul sito www.inail.it, seguendo le modalità e rispettando le scadenze descritte nell’Avviso Pubblico ISI 2017.
2. Inviare la domanda per via telematica, sempre seguendo le indicazioni dell’Avviso Pubblico ISI 2017.
3. Inviare la documentazione richiesta per completare e confermare la domanda, sempre online e seguendo le indicazioni dell’Avviso Pubblico ISI 2017.
4. Attendere la conferma di avvenuta ricezione e l’assegnazione del codice identificativo da parte degli uffici competenti.

Le scadenze da rispettare
• Compilazione domanda e invio documentazione sul portale INAIL – entro il 31 maggio 2018 alle ore 18.00;
• Comunicazione della data del click-day – 7 giugno 2018;
• Pubblicazione graduatorie – circa 14 giorni dopo;
• Le aziende presenti in graduatoria, che avranno quindi ottenuto un esito positivo, dovranno inviare entro 30 giorni la perizia giurata e la documentazione successivamente richiesta per il completamento della domanda;
• La verifica della documentazione durerà fino a novembre 2018, dopodiché seguirà il ricevimento della PEC riguardante il diritto al contributo. Da quel momento si avrà un anno di tempo per effettuare i lavori, saldare i pagamenti e rendicontare tutto in maniera corretta. La relativa documentazione dovrà essere inviata seguendo le indicazioni dell’Avviso Pubblico ISI 2017 e, dopo circa 100 giorni dall’invio, si riceverà il bonifico del finanziamento.

Ovviamente, ancora non possiamo sapere come andrà quest’anno, ma possiamo dire con certezza che nel 2017 tantissimi nostri clienti hanno potuto accedere al fondo, rimuovendo l’amianto e salvaguardando la propria salute e quella dei propri dipendenti, soci e collaboratori. Certamente, anche in questo 2018, otterremo gli stessi importanti risultati.

Prenditi ciò che ti spetta e ottieni l’accesso al credito!
Contattaci per richiedere una consulenza, la verifica della fattibilità e dell’ammissibilità del progetto.

Per te, un supporto completamente dedicato alla tua impresa, GRATUITAMENTE e senza impegno!

Per maggiori informazioni:

Sede Legale :
Via degli Imprenditori, 33
41122 – Modena (MO)
P.IVA 03380530364

Sede Operativa:
Via dei Tipografi, 25
41122 – Modena (MO)
Tel. 059 281316

Deposito
Via Viazza Ramo, 200
41123 – Modena (MO)

Filiale Bologna
Via Benizzi, 2
40128 – Bologna (BO)
Tel. 051 0828566

Filiale Parma
Via Medaglie d’Oro, 14
43124 – Parma (PR)
Tel. 0521 970470

Filiale Carrara
Via Pometo, 50
Fossone – Carrara (MS)
Tel. 392-3001391

HOMECONTATTACI

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi